sabato 28 aprile 2012

"Pro multis". Il comunicato stampa di Mons. Zollitsch

Clicca qui per leggere il comunicato segnalatoci da Alberto. Qui una traduzione sommaria.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

"per cancellare nel senso inteso da Gesù, l'universalità della salvezza che viene da lui il minimo." (Papa Benedetto XVI.)


Scusate, se mi permetto un suggerimento, che ovviamente siete liberissimi di non seguire. La frase che ho sopra riportato è una citazione dello scritto del Papa, riportata nel comunicato stampa di Mons. Zollitsch, secondo la traduzione di... google (in automatico).

E' chiaro che ne è venuta fuori una frase senza senso. Il che non aiuta chi non conosce il tedesco, ma soprattutto mi chiedo se sia opportuno pubblicare così le espressioni del Santo Padre. Non sarebbe meglio evitare in questi casi?

raffaella blog ha detto...

Si tratta solo di un ausilio, sconsigliatissimo proprio per i motivi che sottolinei.
Google mette insieme la traduzione delle parole ma non dei concetti.
R.

Anonimo ha detto...

Spiegazione del Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca alla lettera di Papa Benedetto XVI circa la questione della traduzione delle parole sul Calice.

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca, Arcivescovo dr. Robert Zollitsch, spiega la lettera del Santo Padre del 14 aprile 2012, che ha pera rgomento la questione della traduzione adeguata delle parole sul calice nella celebrazione della S. Messa.

“La nuova traduzione del Messale, che al presente è in fase di rielaborazione, poggia sul fondamento del documento vaticano “Liturgia Authenticam”, dell'anno 2001. A tale opera appartiene anche un'adeguata traduzione delle parole sul calice, sulle quali si è avuto in passato un'ampia discussione. Il Santo Padre si è espresso in proposito in una lettera ai vescovi dell'area linguistica tedesca. La lettera offre una spiegazione ed è la conclusione di una discussione.

La lettera rappresenta con cura argomentativa perché il papa il Papa desidererebbe la traduzione nel modo dato. Questo rende lo scritto una sorta di catechesi circa la retta comprensione delle parole sul calice. Presupposti teologici, decisioni fondamentali di traduzione e contenuto della futura traduzione vengono chiariti in modo esaustivo. Per i vescovi tedeschi, questa lettera è un importante impulso a compiere la traduzione del messale celermente. Le dettagliate spiegazioni del Santo Padre sono anche un prezioso contributo alla comprensione dell'agire salvifico di Gesù Cristo, “al fine di esprimere l'universalità della salvezza che viene da lui nel senso voluto da Gesù in modo inequivocabile” (Benedetto XVI).

raffaella blog ha detto...

Grazie :-)
R.

Dante Pastorelli ha detto...

Quella coppa del mondo...