lunedì 16 aprile 2012

E il Vaticano si destò dal letargo affermando: «A richiesta del popolo di Dio stiamo approntando il sito per permettere a tutti di mandare gli auguri al Papa»

Clicca qui per leggere l'annuncio che ha davvero del miracoloso :-)))
Ma che e' successo? Un fulmine ha colpito il cupolone? Si sono aperti i Cieli? Mah... :-)
Che dire? Era ora! Oggi mi sento particolarmente buona e allora diro' solo che, anche in questa occasione, il Vaticano non si smentisce: interviene e chiude la stalla quando i buoi hanno gia' raggiunto al galoppo la destinazione ed hanno avuto tempo di mangiare, bere e dormire il sonno dei giusti :-)
Signur, Signur...
Beh, guardiamo al lato positivo: meglio tardi che mai!

R.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Salve Raffaella,
i proverbiali buoni hanno avuto anche il tempo di farsi qualche giro a briscola... dico, ma e' da una settimana che fioccano gli articoli di qua e di la per l'occasione e li dentro si svegliano dal letargo solo oggi?
Vabbe' che la primavera tarda a venire, ma qui si sta' esagerando! 8-)

Anonimo ha detto...

Signur sant, varda giò ...
Incredibile! dopo Avvenire, Famiglia Cristiana, innumerevoli blog .... incredibile!
Alessia

Anonimo ha detto...

Funziona...
non che si siano sprecati troppo: e' un semplice "mailto:" che ti apre il clienti di posta elettronica per spedire un messaggio all'indirizzo

auguri.benedettoxvi@vatican.va

ergo: se siete con un device mobile o usate solo webmail lasciate perdere, non c'e' un form online per poter mandare gli auguri.

Dal lato tecnico:
Tempo necessario per creare un indirizzo di posta elettronica da parte di un Administrator: 30 secondi.

Tempo necessario per creare un bottone grafico: 5 minuti.

Tempo necessario per inserire un MAP sulle pagine web: 1 minuto per lingua.

E nessuno aveva trovato un quarto d'ora prima di stamattina tardi per fare questo? :-)

Anonimo ha detto...

Io sul sito non lo vedo. Dove è? Quasi quasi comincio a dare ragione a Raffaella sul comportamento dei collaboratori.
Elisabetta

raffaella blog ha detto...

Ciao Elisabetta, in alto a sinistra :-)

http://www.vatican.va/phome_it.htm

Anonimo ha detto...

http://www.vatican.va/phome_it.htm

in alto a sinistra, sotto lo stemma delle chiavi, c'e' la sezione "focus": il primo in verticale e' il bottone per gli "auguri al santo padre".

Fai prima a usare direttamente il programma di posta e indirizzare a:

auguri.benedettoxvi@vatican.va

Anonimo ha detto...

ricordiamoci però che la curia in questi sette anni è cambiata molto: la maggior parte dei prefetti sono di nomina ratzingeriana...

Anonimo ha detto...

Ops... certo che usare un "mailto:" e' una manna per gli spammer. Hai voglia a vedere da domani quante "business proposal" "russian brides" "chinese meds" e simili amenita' che infestano ogni giorno le nostre caselle di posta arriveranno anche li dentro, con tutto il loro codazzo di attachment fallocchi. Per quanto buoni siano gli antispam, qualcosa filtra sempre...

raffaella blog ha detto...

Piccolo prezzo da pagare per il Papa...chiunque pubblichi un indirizzo mail sul web corre il rischio di essere inondato di mail ma in questo caso il gioco vale la candela.
R.

Anonimo ha detto...

Meglio tardi che mai